Il Portale della Regione Calabria per le imprese

SIMEST, la Società del Gruppo CDP che sostiene la crescita delle imprese italiane nel mondo, comunica che - a partire da domani 20 settembre – il Fondo 394/Ucraina, gestito in convenzione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, attiverà un nuovo finanziamento rivolto alle imprese esportatrici penalizzate dall’attuale conflitto.

Lo strumento – “Ucraina/Import” – è stato pensato per tutte quelle PMI e Mid-Cap i cui approvvigionamenti, diretti o indiretti, provenivano da Ucraina, Russia e Bielorussia, e che – proprio a causa delle ostilità – sono state costrette a diversificare le geografie di fornitura, registrando da febbraio 2022 forti rincari dei costi e importanti flessioni dei ricavi.

Questa linea di finanziamento si affianca a quella già attiva dal 12 luglio – “Ucraina/Export” - e rivolta alle imprese italiane che negli ultimi due anni hanno realizzato esportazioni per almeno il 20% del fatturato nei Paesi coinvolti nel conflitto.

Sono ambedue strumenti di finanza agevolata a condizioni vantaggiose: rimborso a tasso zero e una quota a fondo perduto fino al 40% (concedibile subordinatamente all’autorizzazione da parte della Commissione europea) nel limite di 500 mila euro complessivi di agevolazione. Per entrambi, inoltre, sono a disposizione le risorse del Fondo 394 fino al 31 ottobre 2022, data ultima per presentare la domanda sul portale simest.it.

Per ulteriori informazioni vai al Link 

 

Torna all'inizio del contenuto