Il Portale della Regione Calabria per le imprese

Il Credito d’imposta è stato introdotto con la Legge di stabilità 2016, a favore delle imprese che acquistano beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nelle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo.
Con l’art. 5 del decreto-legge n. 91 del 2017 è stato previsto che, in relazione agli investimenti effettuati nelle ZES, il Credito è commisurato alla quota del costo complessivo dei beni acquisiti, per ciascun progetto di investimento, fino a un massimo di 100 milioni di euro per progetto e la percentuale varia per le Piccole (45%), Medie (35%) e Grandi Imprese (25%).

La legge di bilancio per il 2020 (articolo 1, commi 218, 316 e 319, della legge n. 160 del 2019) ha disposto la proroga dal 31 dicembre 2020 al 31 dicembre 2022 per il credito d’imposta investimenti nelle zone economiche speciali (ZES).
Il Credito è cumulabile con altri aiuti di Stato e con gli aiuti de minimis, nei limiti dell’intensità o dell’importo di aiuti più elevati consentiti dalla normativa europea. Si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni di cui al medesimo articolo 1, commi 98 e seguenti, della legge 28 dicembre 2015, n. 208.

Il DECRETO-LEGGE 30 aprile 2022, n. 36 “Ulteriori misure urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)”, convertito con modificazioni dalla L. 29 giugno 2022, n. 79, ha ulteriormente modificato il quadro degli aiuti e delle procedure agevolative nelle aree ZES.
In particolare, con l’art. 37, rubricato “Disposizioni in materia di ZES e ZLS” si estende la casistica applicativa del credito d’imposta all’acquisto di terreni e alla realizzazione, ovvero all’ampliamento, di immobili strumentali agli investimenti, oltre all’acquisto di immobili strumentali agli investimenti.
L’attuazione di tale nuova disposizione richiederà uno specifico provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, titolare della procedura di gestione esecutiva del credito d’imposta, che determinerà i criteri applicativi e la modulistica specifica.
Il Credito di imposta non è applicabile
- ai soggetti che operano nei settori dell'industria siderurgica, carbonifera, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dei trasporti e delle relative infrastrutture, della produzione e della distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, nonché ai settori creditizio, finanziario e assicurativo.
- alle imprese in difficoltà.
- ai soggetti che operano nei settori dell'agricoltura e della pesca e acquacoltura.
Il riconoscimento delle agevolazioni è soggetto al rispetto delle seguenti condizioni:
a) le imprese beneficiarie devono mantenere la loro attività nell'area ZES per almeno sette anni dopo il completamento dell'investimento oggetto delle agevolazioni, pena la revoca dei benefici concessi e goduti;
b) le imprese beneficiarie non devono essere in stato di liquidazione o di scioglimento.
Le spese ammissibili Acquisto di terreni, realizzazione, ovvero all’ampliamento, di immobili strumentali agli investimenti, oltre all’acquisto di immobili strumentali agli investimenti per l’avvio di programmi di attività economiche imprenditoriali o di investimenti di natura incrementale nella ZES.

Procedura di selezione è a sportello e automatica. Le domande di accesso al Credito, da presentarsi entro il 31/12/2022, Credito devono essere presentate all'Agenzia delle Entrate in via telematica.
Per fruire del credito d’imposta, i soggetti interessati devono presentare all’Agenzia delle entrate un’apposita comunicazione nella quale devono essere indicati i dati degli investimenti agevolabili e del credito d’imposta del quale è richiesta l’autorizzazione alla fruizione.
Il beneficiario può utilizzare il credito d’imposta maturato solo in compensazione ai sensi dell’art. 17 del D.lgs. n. 241/1997, presentando il modello F24 esclusivamente tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate.

 

 

Per ulteriori informazioni e riferimenti:


https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/schede/agevolazioni/credito-di-imposta-per-gli-investimenti-nel-mezzogiorno/scheda-informativa-investimenti-mezzogiorno-2016

 

 

Circolari e risoluzioni


https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/1801887/Risoluzione+credito+investimenti+Mezzogiorno+Sisma+e+ZES.PDF/cff3ff26-aaa2-1e76-2255-fabcb4fdc5bd


https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/297902/Circolare+n.+12+del+13+aprile+2017_CIRCOLARE+N.+12_E+DEL+13+APRILE+2017.pdf/4dc27648-3cc1-c946-caf5-7ea8ed600db1


https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/298131/Circolare+n.+34E+del+3+agosto+2016_CIRCOLARE+N_34-E+DEL+03-08-2016.pdf/793d72bc-023d-7cef-b7b9-7be10719463e


https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/-/provvedimento-del-6-aprile-2022

 

Torna all'inizio del contenuto