Il Portale della Regione Calabria per le imprese

Scheda n.: 10
Tipologia ZES: Agglomerato Industriale
Comune: Gioia Tauro, San Ferdinando, Rosarno
Ente Gestore: CORAP – Consorzio regionale per le attività produttive
Fogli Catastali: 1, 2, 3, 4, 8, 9 e 15 di Gioia Tauro – 17, 19, 35, 36, 44 e 46 di Rosarno – 17, 31, 32 e 33 di San Ferdinando
Superficie totale Area (ha): 607
Riferimenti:

www.corap.it/index.php
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
E-MAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La ZES di Gioia Tauro si colloca a ridosso del Porto ed è costituita da aree ricadenti negli agglomerati industriali gestiti dal CORAP. La perimetrazione della ZES copre circa 607 ettari e comprende tre porzioni di territorio ricadenti all’interno dei comuni di Gioia Tauro, Rosarno e San Ferdinando. La prima è costituita da una fascia litoranea della larghezza di circa 1.500 metri, posta alle spalle del Porto, ricadente nel territorio dei comuni di Gioia Tauro e San Ferdinando; la seconda è una fascia di entroterra con debole pendenza verso l’interno a partire da una terrazza naturale che sovrasta di 25 – 30 metri la parte più bassa antistante, situata nel territorio dei comuni di Gioia Tauro e San Ferdinando; la terza è localizzata nel territorio del comune di Rosarno.

Nell’area ZES risultano insediate 35 aziende, la metà delle imprese complessivamente censite dal CORAP, nell’intero agglomerato industriale. Le aziende afferiscono prevalentemente ai settori del manifatturiero (industria alimentari e delle bevande, metalmeccanico, fabbricazione di prodotti in plastica), trasporti e logistica, commercio all’ingrosso e al dettaglio fornitura di energia elettrica e trattamento/recupero dei rifiuti, servizi finanziari e immobiliari.

Agevolazioni:

Il piano strategico ZES Calabria, al cap. 9 “Agevolazioni ed incentivazioni”, (contenuto di cui alla lettera g, comma 1, art. 6 del DPCM 12/2018), identifica i seguenti principali strumenti agevolativi a supporto delle ZES:

  • Credito di imposta (L. 208/2015)
  • Contratti di sviluppo (Accordo MISE, 2-017, D.G.R. 93/2018)
  • Legge 181/89 (D.G.R. 423/2016, D.G.R. 95/2018)
  • Fondo Artigianato (D.G.R. 580/2017)

Inoltre, la legge n. 178/2020 (Legge Bilancio 2021), all’art. 1, commi 173-176, ha introdotto un’ulteriore agevolazione per le imprese che avviano nuove iniziative economiche nelle aree ZES, riguardanti la riduzione del 50% delle imposte sul reddito per le attività svolte nella ZES.

Infrastrutture e servizi:

Infrastrutture Ordinarie

Infrastrutture stradali di collegamento alle reti autostradali e ferroviarie:
- Strada di raccordo tra l'Autostrada A2 e il varco doganale, e gli svincoli delle tre zone industriali dell’agglomerato.

Infrastrutture ferroviarie interne:
- Collegamento ferroviario Porto-Stazione di Rosarno
- Stazione Posto di controllo San Ferdinando
- Infrastrutture ferroviarie esistenti a supporto della seconda zona dell’agglomerato industriale.

Infrastrutture stradali interne:
- Rete stradale esistente principale e secondaria interna all'agglomerato industriale.
- In tutte le aree sono presenti aree per la sosta di veicoli leggeri e mezzi pesanti

Infrastrutture approvvigionamento idrico (acqua industriale):
- Rete idrica di adduzione e distribuzione, civile e industriale a servizio dell'agglomerato.

Infrastrutture fognarie:
- Rete fognaria esistente civile e industriale, interna all'agglomerato.

Infrastrutture telematiche/telefoniche/fibra:
- Rete di telefonia e dati esistente, interna all'agglomerato ind.

Infrastrutture energetiche (gas):
- Rete metano esistente

Infrastrutture energetiche (elettricità):
- Rete elettrica MT e BT esistenti.

Infrastrutture raccolta/smaltimento rifiuti:
- Polo Tecnologico di Gioia Tauro (RC). Impianto di termovalorizzazione piattaforma WTE della Regione Calabria.

Varchi di accesso:
- Stradale: Autostrada A2 - Autostrada del Mediterraneo: a nord Casello di Rosarno a Km 3, a Sud Casello di Gioia Tauro a Km 6. SS 18 Napoli – Reggio Calabria a Km 0,1;
- Ferroviario: Linea Ferroviaria Battipaglia – Reggio Calabria. Stazioni di Rosarno a Km 4 e Gioia Tauro a Km 6;
- Portuale: Porto di Gioia Tauro accessibile dalla strada di raccordo tra l'Autostrada A2 e il varco doganale.

 

Infrastrutture Caratterizzanti

Infrastrutture di depurazione reflui:
- Impianto di depurazione fognatura consortile.

Aree distinte per attività ammesse (industriali, commerciali, artigianali, logistiche, servizi, …) con indicazioni ed identificazione dei lotti:
- All'interno delle aree dell’agglomerato industriale possono essere insediate attività produttive previste dalle NTA - Norme Tecniche di Attuazione del PRT consortile vigente, dell’agglomerato industriale di Gioia Tauro -Rosarno-San Ferdinando (Approv. con Det. D. n° 01_22.01.2014, prot. n° 103 Reg. Gen. del 24.01.2014 Provincia Reggio Cal.).

In generale, si possono insediare tutte le attività non inquinanti.

Strumento Urbanistico vigente:

Piano Regolatore Territoriale CORAP (Determina del Dirigente del Settore n. 15 della Provincia di Reggio Calabria, n. 1 del 22/01/2014)

Vincoli presenti:

Vincoli Paesaggistici: La prima e seconda zona dell’Agglomerato Industriale, sono sottoposte a vincolo paesaggistico ambientale, ex legge n° 1497/1939, imposto con decreti D.M. 11/10/1967 “Area Panoramica Costiera Tirrenica—Gioia Tauro” e D.M. 12/12/1967 “Area Panoramica Costiera Tirrenica-Rosarno-San Ferdinando”, adottati prima della realizzazione delle infrastrutture industriali e portuali, cioè prima della sostanziale trasformazione dell’area. Per queste aree è necessario procedere con la richiesta di parere/nulla osta preventivo paesaggistico-ambientale alle autorità competenti, ai sensi del D. lgs. n. 152 /2006 e DPR n. 31/2017 e s.m.i.
Vincolo Paesaggistico D.L. 22.01.04 n. 42 art. 142 comma “a” - fascia di 300 m. dalla linea di battigia.
Vincolo Paesaggistico D.L. 22.01.04 n. 42 art. 142 comma “c” - fascia di 150 m. dalla linea di argine.
Nell’area ZES n. 2 si rileva una zona limitata con vincolo archeologico.

Vincolo Idrogeologico R.D. 3267/1923: Nell’area ZES n. 2 sono presenti delle zone soggette al vincolo idrogeologico R.D. 3267/1923.

Piano Stralcio di Bacino per l’Assetto Idrogeologico: L’area isolata rientrante nell’area ZES n. 3 è attraversata da una zona di attenzione.

Piano Gestione Aree Rischio Alluvioni: Rispetto al PGRA, coordinato a livello di distretto idrografico, si rileva una piccola parte dell’area isolata rientrante nell’area ZES n. 3, interessata da alluvioni, individuata secondo le specifiche definite a livello nazionale.

Contatti:

Regione Calabria
Dipartimento “Programmazione Unitaria”
Settore n. 8 “Coordinamento ZES”
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:

Scheda (PDF)
Gioia Tauro inner harbour CTR Particelle (PDF)
Gioia Tauro inner harbour CTR Ortofoto (PDF)

Torna all'inizio del contenuto